Cookie

In occasione della commemorazione del venerabile don Gaetano Tantalo, la Diocesi dei Marsi vuole ricordare questo nostro sacerdote, uomo di profonda fede e grande carità. Tra gli eventi in calendario domenica 10 novembre alle 15:30, presso la chiesa Madonna delle Grazie di Villavallelonga, la santa Messa presieduta dal vescovo Pietro Santoro. Martedì 12 novembre alle 21:00, nella parrocchia di San Pietro in Tagliacozzo, la celebrazione del transito del venerabile don Gaetano Tantalo, presieduta da don Stefano De Rubeis, parroco di san Martino in Forcella (Teramo). Sempre nella chiesa di San Pietro, mercoledì 13 novembre alle 18:00, la solenne celebrazione presieduta dal benedettino dom Mauro Meacci, abate di Subiaco.
Gli ultimi appuntamenti, organizzati da don Ennio Grossi, in qualità di vice postulatore, saranno nella giornata di sabato 16 novembre. La mattina alle 10:30 presso la sala consiliare del Comune di Tagliacozzo, e il pomeriggio alle 15:30 presso la chiesa della Madonna delle Grazie di Villavallelonga, la conferenza della dottoressa Giovanna Brizzi sul tema Dalla venerabilità alla beatificazione: l’attesa operosa del popolo di Dio.

Don Gaetano Tantalo nasce a Villavallelonga il 13 febbraio 1905 e muore il 13 novembre del 1947 a Tagliacozzo, a soli 42 anni, consumato dalla malattia, ma anche dal suo struggente amore per il prossimo e il Signore. Il 6 aprile del 1995, don Gaetano Tantalo è stato proclamato venerabile: con un decreto, sono state riconosciute e dichiarate a don Gaetano la vita santa e l’eroicità delle virtù. Chiunque avesse notizia di fatti ritenuti eccezionali e senza spiegazione scientifica, ne invii immediatamente relazione scritta e documentata al vice postulatore, don Ennio Grossi, presso la Curia di Avezzano. Si possono ricevere informazioni, libri e biografie di don Gaetano Tantalo direttamente presso gli uffici della Curia di Avezzano in corso della Libertà 54 (0863 413827).

La popolazione tutta è invitata a partecipare agli eventi.


Clicca qui per altre informazioni sul venerabile don Gaetano Tantalo

Dalla Caritas e dal Centro famiglia Amore e vita riceviamo le informazioni di una nuova iniziativa a sostegno delle donne vittime di violenza.
L’iniziativa Incontrarsi per rinascere, finanziata dal Ministero del lavoro e delle politiche sociali e dalla Regione Abruzzo, mira a favorire un reale reinserimento sociale delle donne immigrate vittime di tratta e di violenza e che hanno trovato rifugio e supporto in strutture dedicate presenti nel territorio della Marsica. Ovviamente i processi di inserimento sociale comportano delle criticità che spesso contraddistinguono le loro condizioni di vita e producono emergenze di varia natura che necessariamente devono essere affrontate in maniera organica.
Il progetto si propone quindi di contrastare le condizioni di criticità e svantaggio delle donne vittime di tratta e violenza di genere attraverso un’azione di orientamento e di esperienza lavorativa concreta. A tal fine saranno organizzati corsi di formazione per rafforzare e migliorare la comprensione della lingua italiana, laboratori di economia domestica ed educazione sanitaria, che consentiranno l’uscita dall’isolamento e offriranno strumenti per orientarsi e sperimentarsi nel contesto quotidiano.
Obiettivo prioritario dell’intervento è quello di far uscire dalla condizione di isolamento le donne vittime di tratta e di violenza si trovano a vivere, e di provvedere a facilitare il loro inserimento nel mercato del lavoro, e in generale nel contesto sociale, attraverso l’attivazione di una rete che coinvolgerà soggetti operanti nel settore sociale, sanitario, formativo e del lavoro.
Inoltre le attività progettuali sosterranno la creazione di nuove reti e il potenziamento di quelle già strutturate in ambito locale, nell’ottica di integrazione dei servizi offerti alle donne vittime di violenza e diffusione di buone prassi attraverso il monitoraggio degli stessi servizi offerti.
Il progetto, finanziato dal Ministero del lavoro e delle politiche sociali e dalla Regione Abruzzo, è possibile grazie alla collaborazione dell’Associazione amici dell’Oasi Madre Clelia (capofila del progetto), dell’Associazione ContamInAzione, del Centro famiglia Amore e vita, di SGI società cooperativa impresa sociale, della Caritas diocesana di Avezzano, del Comune di Avezzano e della Comunità montana Montagna Marsicana.


Il prossimo venerdì 18 ottobre alle 21:00 il vescovo Pietro presiederà la veglia missionaria diocesana nella chiesa dello Spirito Santo di Avezzano, con invio missionario a tutti gli operatori pastorali della Diocesi.


Iscriviti alla newsletter