Il servizio diocesano per la Pastorale sociale del lavoro, giustizia e pace, salvaguardia del creato, in comunione con la Chiesa universale, celebrerà la Giornata per la cura del creato il 12 ottobre in località Cicerana, con il patrocinio del Parco nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise, con la collaborazione del Comune di Lecce nei Marsi.
L’appuntamento è alle 8:30 in due punti differenti (in località Lecce vecchia con accesso dal territorio di Lecce e al Rifugio del diavolo con accesso dal territorio di Gioia dei Marsi) per poi raggiungere a piedi il rifugio Cicerana dove convergeranno i due percorsi escursionistici e dove, alle 11:00, si celebrerà la giornata dal tema «Quante sono le tue opere, Signore. Coltivare la biodiversità».
Educarci a guardare alla biodiversità per prendercene cura è uno dei richiami dell’enciclica Laudato si’ di papa Francesco. L’incoraggiamento assume ancora più significato in vista dell’assemblea speciale del sinodo dei vescovi per la regione panamazzonica, tra il 6 e il 27 ottobre, sul tema: «Amazzonia: nuovi cammini per la Chiesa e per una ecologia integrale».
In programma l’introduzione alla giornata a cura della pastorale sociale e del lavoro di Avezzano. A seguire l’intervento del nuovo direttore del Parco nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise, Luciano Sammarone e il messaggio del vescovo Pietro Santoro. In caso di pioggia l’evento si terrà a Pescasseroli, nel Centro visite del Parco.
Simbolica la scelta del luogo che, negli anni 1960, è stato oggetto di speculazione edilizia; rimossi i manufatti abusivi, la faggeta della Cicerana è stata dichiarata patrimonio dell’umanità dall’Unesco. In tutte le diocesi si stanno celebrando iniziative ecumeniche per la Giornata mondiale del creato e si concluderanno il 4 ottobre, festa di san Francesco. Migliaia le persone coinvolte in tutta Italia e nel mondo per celebrare e proteggere l’ambiente.


Foto della giornata

Video della giornata

Video della giornata

Iscriviti alla newsletter